Pubblicato da: Federazione provinciale Romana dell'Istituto del Nastro Azzurro | 7 maggio 2007

24 maggio 2007 – GIORNATA DEL DECORATO

24 MAGGIO 2007 – GIORNATA DEL DECORATO

Giovedì 24 maggio, in una splendida mattinata coronata da un cielo che più “azzurro” non poteva essere, si è svolta la cerimonia, semplice ma solenne, di deposizione di due corone di alloro all’Altare della Patria in memoria di tutti i Decorati Caduti.

Alla presenza di autorità militari e civili e con la partecipazione di numerosissimi Decorati e di un pubblico di soci

e semplici cittadini che ha superato le più rosee previsioni, due Carabinieri in alta uniforme ed i nostri due Vice Presidenti, Arnaldo Cassano e Carlo Maria Magnani, hanno portato le corone che i Presidenti del Gruppo Medaglie d’Oro, Gen.CC M.O.V.M. Umberto Rocca e dell’Istituto del Nastro Azzurro, Giorgio Zanardi, hanno deposto ai piedi del Sacello del Milite Ignoto.

Dopo un periodo di sospensione si è voluto così riprendere una tradizione che unisce i due sodalizi depositari del Valore del militare italiano. Oltre a quello della Presidenza Nazionale, altri 17 Labari azzurri, di Federazioni, Sezioni e Gruppi, hanno sventolato alti, alle note del silenzio, testimoniando tangibilmente la volontà del nostro Istituto, di tenere ben vivo il ricordo di chi ha  anteposto la Patria alla sua stessa vita.

 

INTERVENTO DEL PRESIDENTE NAZIONALE GIORGIO ZANARDI ALL’ALTARE DELLA PATRIA

 

Ringrazio la Medaglia d’Oro Rocca per aver preso l’iniziativa di questa commemorazione del 93° Anniversario del 24 maggio 1915. In questa data il popolo italiano, resistendo alla tentazione dei più pavidi che volevano lasciare agli stranieri la decisione del futuro della nostra Patria, prese la risoluzione di essere l’artefice del destino dell’Italia.

Fu una decisione di grande coraggio e di profonda volontà dato che avevamo di fronte gli Imperi Centrali, padroni d’Europa e in quei giorni vincitori su tanti fronti, tra cui quello di Gorlicka. L’Esercito Italiano affrontò il nemico per riportare ad ogni costo tutti gli Italiani sotto il Tricolore: è questa la fulgida luce del 24 maggio 1915 perché da essa, attraverso il sacrificio di 30 classi di generazioni di Italiani e un immenso numero di Caduti e mutilati, abbiamo dato vita a Vittorio Veneto.

Ed è appunto ispirandosi a questa vittoria del IV novembre 1918 che abbiamo trovato la forza di risollevarci dalla sconfitta della 2^ guerra mondiale dando vita alla Resistenza e alla guerra di Liberazione. Tutto è derivato da quella coraggiosa decisione presa il XXIV maggio 1915.E’ quindi il Vangelo di quella data che dobbiamo additare ai giovani affinché essi abbiano sempre presente la necessità di esprimere quello di cui sono capaci e non lasciarsi tentare dal fatto di stare comodi ad attendere le decisioni degli altri.

Facciamo in modo dunque che anche le nostre generazioni diventino portavoce di quel messaggio di Pace che le nostre Forze Armate su tutti i fronti stano cercando di diffondere a coloro che non sanno e che non conoscono il bene inestimabile della Libertà.

Viva dunque il 24 maggio, Viva l’Istituto del Nastro Azzurro con il suo Gruppo delle Medaglie d’Oro, Viva l’Italia.

 


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: