Pubblicato da: Federazione provinciale Romana dell'Istituto del Nastro Azzurro | 28 ottobre 2012

Consegna del premio annuale “Gen. Giuseppe Vitelli – M.A.V.M.” al miglior allievo del 193° Corso dell’Accademia Militare di Modena

Nel Cortile d’Onore dell’Accademia Militare di Modena si è svolta la suggestiva cerimonia militare nel corso della quale il Comandante dell’Accademia, Gen. Giuseppe Nicola Tota, dopo aver passato in rassegna lo schieramento del Reggimento, ha  proceduto  alla “consegna delle qualifiche di grado” agli  Allievi Ufficiali meritevoli del 193° Corso”VALORE” – Anno Accademico 2011-2012.

E’  seguita la premiazione dei migliori Allievi Ufficiali.

La Federazione provinciale di Roma ha provveduto a premiare, con il lascito che il Generale Giuseppe Vitelli, Medaglia d’Argento al Valor Militare, dispose a questo scopo, il I° classificato nel “Merito Complessivo” dell’Accademia Militare di Modena, l’Allievo Ufficiale Andrea Tognati,  del  193° Corso . Ha consegnato il premio il Consigliere della Federazione Dott.ssa Anna Maria Menotti, nipote della M.O.V.M. Ciro Menotti e pronipote del Martire Ciro Menotti.

Grande la partecipazione: alti Graduati dell’Esercito Italiano, Rappresentanti di Associazioni e Fondazioni Militari, i familiari degli Allievi e non sono mancati tanti bambini. Tra gli ospiti d’onore  il Dott. Pierluigi Poli, pronipote di Manfredo Fanti e  il Dott. Danilo De Masi, Segretario Generale dell’Associazione per la diffusione della Cultura d’Impresa e collaboratore del USFR.

La cerimonia si è conclusa con il discorso del Comandante dell’Accademia, Gen. Giuseppe Nicola Tota e gli ”ONORI AI CADUTI” , i cui nomi, incisi in una lapide posta a destra dell’ingresso dell’Accademia Militare, sono stati ricordati dagli Allievi Ufficiali  in divisa storica.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci
Pubblicato da: Federazione provinciale Romana dell'Istituto del Nastro Azzurro | 28 ottobre 2012

Santa Messa in suffragio dei Fanti Caduti

Sabato 6 ottobre 2012  alle ore 18,00, nel Tempio della Parrocchia dei Santi Sette Fondatori dei Servi di Maria – Sacrario dei Caduti in guerra ,  in  piazza Salerno, a Roma,  il nuovo Parroco e Priore del Tempio, Mons. Antonio Pacini ha celebrato la S. Messa in suffragio della moltitudine di Fanti che sono caduti nelle varie guerre: nel fango delle trincee, nella fredda neve o sulla bollente sabbia dei deserti o nei letti di dolore di sanatori e ospedali a seguito delle ferite riportate.

Hanno partecipato alla Celebrazione Eucaristica diverse Associazioni d’Arma, presenti con le loro Insegne; non è mancata la presenza di una rappresentanza del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana.

La Cerimonia, animata dal Coro Polifonico “Salvo D’Acquisto”,   ha visto una sentita e commossa grande partecipazione.

La Federazione Provinciale di Roma dell’Istituto del Nastro Azzurro era rappresentata dalla Dott.ssa Anna Maria Menotti, accompagnata dalla sorella Elena Polissena,  nipoti di Ciro Menotti, classe 1919, sottotenente di complemento del 9° Reggimento Alpini della Julia, Battaglione “Vicenza”, Medaglia D’Oro al V. M., alla memoria, disperso sul Don la notte di Natale del 1942.

Il Tenente di Fanteria in congedo, Consigliere Nazionale dell’ Associazione Nazionale del Fante, Arch. Paolo Brasioli alla fine della S.Messa ha tenuto un sentito e commovente discorso concluso con queste parole:

“Noi dell’Associazione Nazionale del Fante da anni, con umiltà ma con convinzione, ci impegniamo ad emulare le doti di carità e di condivisione di San Martino, Vescovo di Tours e Patrono dell’Arma di Fanteria, impegnandoci nella vita civile come ben descritto nel motto,  che appare come mandato morale sul frontespizio della nostra bella rivista sociale “Il Fante d’Italia”: Onorare i Caduti Operando per i Vivi”.

 

 

Pubblicato da: Federazione provinciale Romana dell'Istituto del Nastro Azzurro | 28 ottobre 2012

69° anniversario della Difesa di Roma

L’8 settembre 2012, precedute dalla Santa Messa per i caduti celebrata nella Basilica di Santa Maria in Ara Coeli, presente il Sindaco Alemanno e, su suo invito, le varie associazioni combattentistiche e d’arma – tra cui l’Istituto del Nastro Azzurro nella persona del Presidente della Federazione Romana – nonchè le associazioni partigiane e un ristretto numero di militari in rappresentanza della marina, dell’aeronautica e dell’esercito, si sono svolte le cerimonie per ricordare la data dell’8 settembre 1943 e il 69° anniversario della Difesa di Roma. Dopo la celebrazione della Santa Messa le Rappresentanze delle Associazioni combattentistiche sono state accompagnate da due minibus, scortati dalla Polizia Municipale di Roma Capitale, a Porta San Paolo dove, alla presenza delle Autorità civili e militari, il Presidente della Repubblica ha deposto una corona d’alloro nel nuovo spazio monumentale. Successivamente il Capo dello Stato, dopo aver visitato nell’area interna di Porta San Paolo la mostra relativa alla Tragedia della Corazzata Roma, si è recato al Parco della Resistenza all’Aventino dove ha deposto una corona d’alloro ai piedi del Monumento dedicato agli 87.000 militari caduti negli anni 1943-1945.

Pubblicato da: Federazione provinciale Romana dell'Istituto del Nastro Azzurro | 28 ottobre 2012

Presentazione del libro di Nicola De Palo “Omicidi di Stato”

In occasione del 32° anniversario della scomparsa in Libano dei giornalisti Graziella De Palo e Italo Toni, il Sindaco di Roma Giovanni Alemanno ha presenziato nella Sala Piccola della Protomoteca in Campidoglio alla presentazione del libro di Nicola De Palo “Omicidi di Stato”.

La manifestazione, che si è svolta il 3 settembre 2012, è stata preceduta da una toccante Messa di suffragio che ha avuto luogo nella Basilica di Santa Maria in Ara Coeli.

Alla cerimonia, cui ha partecipato, tra gli altri, anche il Presidente della Federazione Romana dell’Istituto del Nastro Azzurro, si sono susseguiti gli interventi del Sindaco Alemanno, del Presidente delle Comunità Israelitiche di Roma Riccardo Pacifici, degli storici G. Pellizzaro e G. Guidelli dello scrittore Nicola De Palo nonchè dei fratelli delle vittime.

Gli interventi si sono incentrati sull’esigenza di far piena luce su tutti i lati oscuri della vicenda, con una forte battaglia di verità e di cultura della memoria.

Il Sindaco ha poi affermato il suo impegno a far sì che nulla resti intentato per il recupero delle salme dei due scrittori.

Pubblicato da: Federazione provinciale Romana dell'Istituto del Nastro Azzurro | 27 giugno 2012

Cerimonia di Commemorazione dei Paracadutisti della Folgore

Il 68° anniversario della battaglia per Roma di cui nel giugno del 1944, nell’agro pontino tra l’Urbe ed Anzio, fu protagonista il 1° reggimento Arditi Paracaditisti Folgore, è stato commemoratonella mattina di domenica 3 giugno 2012 nel cimitero monumentale del Verano in Roma. All’ingresso principale erano presenti praticamente tutte le associazioni combattentistiche e d’arma, con rispettivi Labari, Bandiere, Medaglieri ed il relativo corteo ha preso le mosse verso il luogo della cerimonia per la deposizione della corona d’alloro, nel generale raccoglimento, con in testa il sempre giovane paracadutista Santo Pelliccia, reduce anche da El Alamein: nato nel 1923, indossa per l’occasione l’antica uniforme del 1942.

Alla Messa in campo è seguita la commemorazione, nell’inevitabile commozione, a cura del Presidente della Sezione di Roma dell’ANPdI, prof. Adriano Tocchi. Il gruppo bandiera dell’Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia era guidato dal Presidente della Sezione di Roma, magg. Giorgio Giovannoli. Per la nostra Federazione, l’Alfiere sig. Giuliano Fefè ha recato il Labaro nazionale, scortato dal socio comm. dott. Francesco Pariset, 1° capitano di commissariato aeronautico (c.a.).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Pubblicato da: Federazione provinciale Romana dell'Istituto del Nastro Azzurro | 27 giugno 2012

CONFERENZA “IGNOTO MILITI – dai campi di battaglia all’Altare della Patria – 4.11.1918 – 4.11.1921”.

 

Giovedì 24 maggio 2012, alle ore17,00 in Roma, in piazza Santa Croce in Gerusalemme 9 presso il Museo Storico della Fanteria, si è tenuta la conferenza “IGNOTO MILITI / dai campi di  battaglia all’Altare della Patria / 4.11.1918 – 4.11.1921”.

Il I°cap.f.cpl. Marco Pasquali, Presidente dell’Associazione Nazionale del Fante – Sezione di Roma Capitale – M.O.V.M. Guido Alessi- , dopo una breve introduzione, ha presentato il Dott. Guido Coglitore Garufi, storico militare, già Delegato regionale della Società storica per la Guerra Bianca, che ha illustrato le circostanze che condussero alla designazione dell’Ignoto Caduto; la scelta fra undici salme di soldati, non identificabili, raccolti in diverse aree del fronte della I° Guerra Mondiale, affidata a una Madre, Maria Bergamas; la collocazione della bara del MILITE IGNOTO sull’affusto di un cannone; l’allestimento di un carro ferroviario speciale per il trasporto; il viaggio sulla linea Aquileia- Roma, rievocato nel 2011 in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia.

Il tutto documentato con numerose foto dell’epoca.

Alla fine della conferenza è stato donato a tutti i presenti il libro di Gian Carlo Càpici “ Giuseppe Sacconi e il Vittoriano nella Terza Roma”.

In rappresentanza della Federazione Provinciale di Roma del Nastro Azzurro  ha partecipato la dott.ssa Anna Maria Menotti nipote dell’Alpino della Julia,  Ciro Menotti, Medaglia d’Oro al Valor Militare, disperso sul Don, nella valle Vallbielogorzew,  il giorno del S. Natale 1942.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Pubblicato da: Federazione provinciale Romana dell'Istituto del Nastro Azzurro | 27 giugno 2012

Presentazione Comitato Dame Patronesse Azzurre della Federazione provinciale di Roma

Grazie alla disponibilità della dott.ssa Lucilla Andreolli Soracco, supportata dal Presidente della Federazione e Consigliere Nazionale dott. comm. Antonio Valeri che ha voluto fortemente la costituzione del Comitato, finalmente anche la Federazione provinciale della Capitale può usufruire del valido aiuto delle Dame.

Sabato 31 marzo u.s. si è svolto presso ‘Il Peristilio di Vanni’ un aperitivo volto a presentare il neo Comitato Dame della nostra Federazione.

Alla presenza di numerosi Soci, il Vice Presidente della Federazione, dott. Comm. Alberto Rissone, ha presentato la Presidente del Comitato, Lucilla Andreolli Soracco, che nel Suo discorso di apertura ha tenuto a ringraziare la dott.ssa Anna Vanni per la Sua gentile ospitalità e l’On. Federico Guidi, Consigliere Comunale di Roma Capitale, per la disponibilità dimostrata verso la nostra Federazione. Ad entrambi sono state consegnate le tessere di iscrizione e il distintivo dell’Istituto.

Presenti all’iniziativa anche le Dame: prof.ssa Maria Divari Greco, dott.ssa Katia Franchini, dott.ssa Giulia Milesi dè Bazzichini, dott.ssa Anna Maria Monatti e dott.ssa Grazia Vessella.

  

Questo slideshow richiede JavaScript.

Pubblicato da: Federazione provinciale Romana dell'Istituto del Nastro Azzurro | 24 maggio 2012

GIORNATA DEL DECORATO 2012

Giovedi  24 maggio 2012 si è celebrata la ‘GIORNATA DEL DECORATO’, cerimonia nata per onorare tutti i decorati al V.M.. Il Presidente Nazionale del nostro Istituto, Gen.B. Carlo Maria Magnani, unitamente al Presidente del Gruppo delle Medaglie d’Oro al V.M. d’Italia, Gen. M.O.V.M. Umberto Rocca hanno deposto due corone di alloro al Sacello del Milite Ignoto. Le corone sono state portate da due coppie di Carabinieri. Il nostro Presidente Nazionale era accompagnato dal Vice Presidente Nazionale Gen. Giuseppe Picca e dal Presidente della Federazione di Torino, Sen. Mauro Maria Marino.

Sul lato sinistro del Sacello del Milite Ignoto erano schierati moltissimi decorati e loro congiunti, mentre sul lato destro erano schierati:il Gonfalone della Città di Roma, il Labaro Nazionale dell’Istituto portato dal Col. Alberino Mazzuca, Presidente della Federazione di Cosenza; il Medagliere Nazionale dell’Associazione Nazionale Bersaglieri scortato da due Bersaglieri; il Labaro Nazionale dell’Istituto Nazionale per la Guardia d’Onore alle Reali Tombe del Pantheon che ha partecipato unitamente al suo Presidente Comandante Ugo Maria d’Atri; il Labaro della Sezione di Roma dell’Associazione Nazionale Combattenti Forze Armate Regolari Guerra di Liberazione che ha partecipato unitamente al suo Vice Presidente sig. Franco Mari; i Labari delle Federazioni provinciali di Bari, Cosenza, Grosseto, Siena, Teramo e Chieti, tutti accompagnati dai rispettivi Presidenti. Presenti, inoltre, il Presidente  dell’Associazione Fiamme Argento (Carabinieri in congedo), Maresciallo CC. (c) Elio Rocca,  il Presidenedell’Associazione Icaro Onlus, Sig. Pietro Lupia  e il Responsabile della Protezione Civile della Icaro Onlus, Sig. Michelino Pacella.

Presenti per la nostra Federazione il Presidente dott. comm. Alberto Rissone, il consigliere dott. Primo Verdirosi, il Presidente del Collegio provinciale dei Sindaci, ing. Camillo Pariset, i Consiglieri supplenti dott.ssa Anna Maria Menotti e il cav. Mario Fascetti, le Dame prof.ssa Maria Divari Greco con due nipoti, la dott.ssa Maria Coculo Satta e la sig.ra Maria Zamarion Anelli. Il Labaro della Federazione provinciale era portato dall’Alfiere sig. Giuliano Fefè.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Pubblicato da: Federazione provinciale Romana dell'Istituto del Nastro Azzurro | 24 maggio 2012

70° Anniversario delle Battaglie difensive sul Don, 1942–2012

Domenica 13 maggio 2012, alle ore12,00 in Roma, in piazza della Rotonda, presso il Tempio del Pantheon, si è svolta la solenne cerimonia celebrativa del 70° Anniversario delle Battaglie difensive sul Don, 1942–2012, promossa dalla N.D. Alina Mancini Martano, Patronessa U.N.I.R.R.

Hanno sfilato Labari, Gonfaloni e Vessilli, che poi si sono posizionati all’interno del Pantheon, a destra dell’altare del Tempio; a sinistra il  picchetto d’onore dei Lancieri di Montebello in divisa storica.

Era presente il Comune di Roma Capitale, rappresentato dal Generale Antonino Torre, il quale ha deposto una corona d’alloro, il Comune di Cave e il Comune di Colonna.

 Grande la partecipazione di pubblico e non poteva mancare l’Alpino Silvano Leonardi, Presidente del Comitato per Nikolajewka.

E’ stata data lettura delle parole di ringraziamento e di partecipazione commossa  del Presidente della Repubblica e del Presidente della Camera dei Deputati.

Alcuni dei presenti hanno dato Testimonianze……..

Mons. Don Giacomino Feminò ha celebrato la S. Messa, cantata dal Coro “ Polifonico Salvo d’Acquisto”,  in ricordo di tutti coloro che parteciparono alla Campagna di Russia.

…non dimenticateci!…questo grido pare venga….  dal Don , dalla steppa gelida…..

Novantamila SOLDATI ITALIANI  non  hanno fatto ritorno dal Fronte Russo, cinquantasettemila risultano dispersi. Con il loro sacrificio, scevri da ogni egoismo, immolandosi per amor di Patria, hanno reso possibile ai “ fratelli”  la Grande Ritirata.

La Battaglia difensiva del Don non ha risparmiato dal dolore nessuna Famiglia Italiana.

Ai piedi dell’altare le foto di alcuni,  sono stati letti i nomi di tanti  

“ci resta il nome”

 

Pubblicato da: Federazione provinciale Romana dell'Istituto del Nastro Azzurro | 24 maggio 2012

CONCERTO IN ONORE DI SUA SANTITÀ BENEDETTO XVI

Concerto offerto dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in onore di Sua Santità Benedetto XVI in occasione del settimo anniversario di Pontificato. Al Concerto, diretto da Riccardo Muti, con l’Orchestra e il Coro del Teatro dell’Opera di Roma,di cui il Maestro è direttore onorario, ha assistito, per l’Istituto del Nastro Azzurro, il Presidente della Federazione provinciale romana Alberto Rissone. Erano presenti per l’occasione, oltre naturalmente a Sua Santità Benedetto XVI e al Presidente della Repubblica Napolitano e Signora, il Presidente del Consiglio Monti e Signora, numerosi ministri, parlamentari, ambasciatori, cardinali, alti prelati e moltissimi religiosi nonché un copiosissimo numero di autorità ed esponenti della cultura e di istituzioni civili e militari italiane ed estere.

L’usanza di offrire al Papa il Concerto di musica sacra è stata introdotta con Pio XII, ed è diventata ormai una tradizione. Il Concerto, a inviti, che ha proposto il “Magnificat” o Cantico della Beata Vergine, per coro e orchestra, di Antonio Vivaldi, con la partecipazione del mezzosoprano solista Daniela Barcellona nonché lo “Stabat Mater”, partitura severa e dolente, per coro e orchestra, dai Quattro pezzi sacri, ed il “Te Deum”, per doppio coro e orchestra, dai Quattro pezzi sacri, solista Rosa Feola,di Giuseppe Verdi, è stato arricchito dal suono di alcuni prestigiosi strumenti di liuteria storica del Sei e Settecento, offerti per l’occasione dalla Fondazione Antonio Stradivari, dal Centro di Musicologia Walter Stauffer e dal Comune di Cremona. Al termine del Concerto, Sua Santità, visibilmente commosso, ha espresso parole di ringraziamento a quanti hanno oggi voluto onorarlo con la loro presenza, procedendo quindi ad uno scambio di doni con il Presidente della Repubblica. Infine ha ringraziato particolarmente il Maestro Muti, cui ha conferito un’onorificenza vaticana, per la grande sensibilità espressa nell’esecuzione dei tre brani di musica sacra.

La serata è stata trasmessa in diretta dalla Radio Vaticana, dal Centro Televisivo Vaticano e da Rai 5.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

« Newer Posts - Older Posts »

Categorie